FREQUENZA AI SERVIZI EDUCATIVI PER LA PRIMA INFANZIA NON COMUNALI –  ANNO SCOLASTICO 2017-2018

Per informazioni contattare il numero verde  800 884 800
Con il nuovo Regolamento D.P.Reg. n. 139/Pres. del 10 luglio 2015, e dal regolamento di modifica D.P.Reg.n. 139/Pres. 7 luglio 2016, il beneficio ad abbattimento delle rette dovute viene riconosciuto da subito, direttamente ai gestori dei nidi, ai nuclei familiari:

  • in cui almeno un genitore risieda o presti attività lavorativa continuativa da almeno un anno in Regione FVG;
  • il cui ISEE risulti pari o inferiore a € 30.000,00;
  • che hanno iscritto i bambini presso un servizio educativo per la prima infanzia (nidi, servizi integrativi e servizi sperimentali compresi nel registro regionale), che hanno sottoscritto il disciplinare previsto dall’art. 14 del Regolamento, per una frequenza minima di almeno 30 ore al mese ovvero anche per una frequenza inferiore alle 30 ore al mese solo nei casi in cui l’ISEE del nucleo familiare non superi gli € 10.000,00.

La domanda deve essere presentata entro il 31 maggio 2017:

  • a mano presso l’Area Servizi e Politiche Sociali – via Mazzini, 25 – piano terra – “Sportello Famiglia” nei seguenti orari:
    Lunedì, Martedì e Mercoledì, dalle 9.00 alle 12.30
    Lunedì e Mercoledì anche dalle 14.00 alle 16.30
  • a mezzo Posta Elettronica Certificata a comune.trieste@certgov.fvg.it esclusivamente in formato PDF, specificando nominativo e motivo dell’invio;
  • a mano o spedite a mezzo R.R.R. indirizzata al Comune di Trieste – Protocollo Generale – via Punta del Forno n. 2, firmata, a cui deve essere allegata fotocopia di un documento di identità in corso di validità.

- Note informative nidi [.pdf] file: 1344_N o t e   i n f o r m a t i v e nidi
- Presentazione delle domande [.pdf] file: Presentazione-delle-domande
- Elenco dei servizi [.pdf] file: Elenco-dei-Servizi
- Modulistica [.pdf] file: modulo rette nidi 17-18

Procedimenti:

 


 

BANDO PER L’EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A SOSTEGNO DELLE LOCAZIONI – ANNO 2016

Si rende noto che la graduatoria definitiva dei beneficiari di contributi ad abbattimento dei canoni di locazione, comprensiva delle domande escluse, è stata approvata con determinazione n. 3293/2016 “Bando per l’erogazione dei contributi integrativi per il pagamento dei canoni di locazione per il sostegno all’accesso alle abitazioni in locazione e bando per la concessione di contributi a soggetti pubblici o privati che mettono a disposizione alloggi a favore di locatari meno abbienti (L.431/98, art.11 e L.R. 6/2003, art. 6 e successivo regolamento emanato con DPReg. 27/5/2005 n. 0149/Pres.). Approvazione delle graduatorie definitive. Impegno di spesa pari a Euro 1.711.986,66 Fondi 2015, Bando 2016.” L’atto è pubblicato sull’Albo Pretorio on line dalla data del 20 dicembre 2016.

Per ulteriori informazioni si invita a rivolgersi allo Sportello Casa COMUNE TS/ ATER TS, P.zza Foraggi n. 5/1A, tel. 040 3999210, da lunedì a venerdì, dalle ore 8.30 alle ore 12.00 ed il lunedì e mercoledì anche dalle ore 15.00 alle ore 16.15; oppure all’Ufficio Casa del Comune – Via Mazzini n. 25, telefono 0406754970 nel seguente orario: da lunedì a venerdì 10-12, mercoledì anche dalle ore 15.00 alle ore 16.30.


 

CARTA FAMIGLIA 

Carta Famiglia è una misura regionale volta a promuovere e sostenere le famiglie con figli a carico, attraverso l’applicazione di agevolazioni e riduzioni di costi e tariffe per la fornitura di beni e servizi significativi nella vita familiare. I benefici vengono attivati dal Comune e dalla Regione e possono consistere in sconti sull’acquisto di beni e servizi, applicazione di condizioni particolari per la fruizione di servizi o agevolazioni e riduzioni di imposte e tasse locali.

Chi richiede per la prima volta Carta famiglia dovrà presentare l’apposita domanda di persona presso lo Sportello Famiglia (via Mazzini 25, piano terra) da lunedì a venerdì dalle 9.00 alle 12.30 – lunedì e mercoledì anche dalle 14.00 alle 16.30.30 [segue]

Chi deve rinnovare Carta famiglia potrà presentare domanda di rinnovo nelle seguenti modalità [segue]:

  • consegna a mano presso lo Sportello Famiglia da lunedì a venerdì dalle 9.00 alle 12.30 – lunedì e mercoledì anche dalle 14.00 alle 16.30;
  • invio della domanda, firmata e corredata di documento d’identità, tramite raccomandata R.R. al Comune di Trieste – Protocollo Generale – via Punta del Forno n. 2a;
  • invio della domanda in formato pdf, firmata, corredata di documento d’identità e specificando nominativo e motivo dell’invio, all’indirizzo di posta elettronica certificata del Comune di Trieste comune.trieste@certgov.fvg.it

Per accedere al nuovo beneficio Carta Famiglia 2017 di riduzione dei costi di Energia Elettrica relativi ai consumi effettuati nel 2016, i titolari di Carta Famiglia possono presentare l’apposita domanda per ottenere il rimborso di una parte della spesa elettrica effettuata tra l’1 gennaio e il 31 dicembre 2016, secondo le modalità illustrate al seguente link [segue]
In questo caso, chi non è ancora titolare di Carta Famiglia deve recarsi di persona allo Sportello famiglia per la presentazione della richiesta.

Per maggiori informazioni, contattare il numero verde 800 884 800 (dal lunedì al sabato con orario dalle 9.00 alle 13.00).


 

BONUS SOCIALE ENERGIA ELETTRICA

Bonus sociale per la spesa sostenuta per la fornitura di energia elettrica per i clienti economicamente svantaggiati e per nuclei familiari con almeno 4 figli a carico. Termine entro cui  presentare la domanda:  non è stato ancora fissato, intanto si possono presentare le domande. [segue]


BONUS SOCIALE  GAS NATURALE

Decreto legge  29 novembre 2008, n. 185 convertito in Legge 28 gennaio 2009 , n. 2
Bonus sociale per la spesa sostenuta per la fornitura di gas metano distribuito a rete per i clienti domestici (diretti ed indiretti) che risultano in condizioni di disagio economico, con riferimento all’abitazione di residenza. Termini entro cui presentare la domanda: Senza termini per il bonus per l’anno 2010 [segue]


ASSEGNO DI MATERNITÀ PREVISTO DALLA NORMATIVA NAZIONALE

Contributo economico concesso alle madri non occupate o non aventi diritto al trattamento di maternità, per nascite, adozioni e affidamenti preadottivi. L’importo del contributo è relativo a 5 (cinque) mensilità e viene erogato in un’unica soluzione. Per le nascite/adozioni/affidi avvenuti nel nel 2016 e nel 2017 è stato fissato in euro 338,89 mensili, se spettante nella misura intera. La domanda va presentata al Comune che conclude l’istruttoria e trasmette i dati all’INPS. Successivamente l’INPS provvede ad erogare direttamente l’assegno. [segue]


ASSEGNO AI NUCLEI FAMILIARI NUMEROSI PREVISTO DALLA NORMATIVA NAZIONALE

Contributo economico concesso ai nuclei familiari con almeno tre figli minori. L’importo del contributo è relativo a 13 (tredici) mensilità ed è corrisposto agli aventi diritto per l’anno 2017, se spettante nella misura intera, nella misura massima di euro 141,30 sulla base del valore dell’indicatore della situazione economica del nucleo familiare (I.S.E.E.)che non deve essere superiore a euro 8.555,99. Il diritto cessa dal primo giorno del mese successivo a quello in cui viene a mancare il requisito relativo alla composizione del nucleo familiare. La domanda va presentata al Comune che conclude l’istruttoria e trasmette i dati all’INPS.

Successivamente l’INPS provvede ad erogare direttamente l’assegno.[ segue]


CONTRIBUTO PER RIMBORSO SPESE PER ADOZIONE INTERNAZIONALE

E’ possibile richiedere il rimborso delle spese sostenute durante le procedure per l’adozione internazionale, riferite a trasporto e pernottamento, relativamente a tutti i viaggi che il percorso adottivo prevede. Le domande possono essere presentate durante tutto l’anno. Tutte le domande presentate entro il 31 dicembre di ogni anno vanno esaminate e definite con accoglienza o diniego entro i primi 90 giorni dell’anno successivo. [segue]


CONTRIBUTI A SOSTEGNO DEL GENITORE AFFIDATARIO DEI FIGLI MINORI NEI CASI DI MANCATO VERSAMENTO, DA PARTE DEL GENITORE OBBLIGATO, DELLE SOMME DESTINATE AL MANTENIMENTO DEL MINORE

La Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, con D.P.R. di novembre 2009, ha emanato il Regolamento.che fissa i criteri e le modalità per erogare al genitore affidatario di figli minori un contributo, nel caso in cui l’altro genitore obbligato al mantenimento non provveda.
Il contributo viene concesso per un anno ed è rinnovabile. [segue]