PROGRAMMA CONVEGNO E INIZIATIVE PREVISTE DAL 20 AL 24 SETTEMBRE – PROGETTO 7.1 DEL PIANO DI ZONA 2013-2015

Promuovere la salute e corretti stili di vita. È questo l’obiettivo principale di “La salute non ha età”, iniziativa promossa dal Comune di Trieste, assieme ai Comuni di Duino Aurisina, Sgonico, Monrupino, Muggia, San Dorligo della Valle, e dall’Azienda per i Servizi Sanitari n° 1 Triestina, nonché dei numerosi partner di progetto istituzionali e del terzo settore, che si terrà dal 20 al 24 settembre in diverse sedi del territorio provinciale.

Il ricco e articolato programma dell’iniziativa, che rientra nell’ambito dell’obiettivo sociosanitario 7.1 del Piano di zona 2013 – 2015, è stato presentato oggi (martedì 10 settembre) nel corso di una conferenza stampa, svoltasi nella sala Cappuccio di via Mazzini 25, alla quale sono intervenuti tra gli altri l’assessore comunale alle Politiche sociali Laura Famulari, il Dirigente Struttura Semplice Dipartimentale Servizio Infermieristico Distretto 4 e Referente Aziendale per la tutela e salute anziani Flavio Paoletti, la responsabile dell’Unità Anziani Anna Galopin nonché numerosi rappresentanti delle realtà che hanno aderito al progetto.

Il programma di “La salute non ha età” punta a ”Promuovere interventi di promozione della salute e di prevenzione delle disabilità nell’anziano”, prevedendo l’organizzazione di un programma integrato che favorisce interessanti informazioni sulla cultura dell’invecchiare bene e che comprende l’offerta di attività di socializzazione, per lo sviluppo del benessere, e ancora attività motorie, incontri di formazione e discussione/confronto sulle problematiche quotidiane domestiche e con il monitoraggio delle situazioni a rischio. Tutti gli appuntamenti sono ad ingresso libero e gratuito.

Il primo incontro si terrà venerdì 20 settembre alle ore 9.00 al Museo Revoltella di Via Diaz, 27 e sarà un convegno al quale interverranno alcuni esperti di salute dell’anziano, che affronteranno temi legati all’alimentazione, al movimento, agli incidenti domestici e al benessere cognitivo. La mattinata si concluderà con lo spettacolo “Vorrei tornare indietro un momento” a cura del Progetto Riabilitazione Onlus. A seguire tutti gli altri appuntamenti e le iniziative che, come detto, si protrarranno per cinque giorni da venerdì 20 a martedì 24 settembre. Sempre in questo periodo sarà possibile anche effettuare la misurazione gratuita della pressione arteriosa in tutte le farmacie del territorio. Comunicazione delle farmacie [.pdf]

“Si tratta –ha commentato l’assessore Laura Famulari- di un’iniziativa molto preziosa in una città come Trieste in cui la percentuale di ultra sessantacinquenni supera il 28 %, dove quindi è essenziale cercare di promuovere un invecchiamento sano, attivo e il mantenimento il più possibile dell’autonomia psico-fisica: un obiettivo che l’Amministrazione comunale di Trieste ha posto fra quelli prioritari nel proprio mandato, puntando a fare di Trieste un laboratorio per la miglior qualità di vita possibile per le persone anziane”. “Questa progettualità –ha detto l’assessore Famulari- s’inserisce quindi a pieno titolo nel complesso programma di interventi e servizi messi in atto dal Comune di Trieste a favore degli anziani, mentre un’altra caratteristica qualificante dell’iniziativa è il grande numero dei soggetti coinvolti nella progettazione e realizzazione delle azioni previste, che fra l’altro sono allargate a livello provinciale – includendo gli altri due ambiti sociosanitari oltre a quello triestino – il che rappresenta un esempio compiuto e concreto di partecipazione e collaborazione nell’ attuazione delle politiche sociali, che è un altro principio cardine cui c’ispiriamo”.

 

“Organizzare questo evento assieme ai Comuni e a tutti gli altri partner – ha ribadito Flavio Paoletti- è estremamente importante, è un progetto di forte integrazione, perché è frutto di un coordinamento tra tutte le realtà che si occupano di salute e sociale. Operare in rete è infatti presupposto indispensabile per qualsiasi attività di promozione della salute. Anche la terza età può essere vissuta attivamente, perseguendo ogni possibile miglioramento della qualità della vita: è questo il messaggio che vogliamo dare insieme, cercando anche di fornire agli anziani gli strumenti e le opportunità per socializzare, per avere cura di sé, per stare meglio”.

In allegato, il programma dettagliato delle iniziative dedicate alla popolazione anziana del territorio (e eventuali accompagnatori) suddivise per giornata, e la scaletta del convegno del 20 settembre.
Gli incidenti domestici: rischi e azioni di prevenzione [.zip]

 

COMTS-GC