In considerazione della fase di transizione che sta interessando la gestione delle misure di sostegno al reddito, gli uffici dell’Area Servizi e Politiche Sociali del Comune di Trieste ritengono opportuno fornire ai cittadini interessati un aggiornamento sulla situazione.
A seguito della stipula di un Protocollo fra INPS e Regione FVG “per l’integrazione della Misura Attiva di sostegno al reddito con il Sostegno per l’Inclusione Attiva”, dal 1° gennaio 2018 la competenza delle liquidazioni dei contributi MIA è passata dal Comune di Trieste all’INPS, e quindi il versamento avverrà su carta di pagamento elettronica, la stessa prevista per i beneficiari del Reddito di Inclusione (ReI) e della SIA.
I beneficiari di MIA che posseggono già una Carta SIA riceveranno gli accrediti spettanti sul medesimo supporto, una volta che l’INPS avrà completato i controlli per la verifica del mantenimento dei requisiti.
Ai beneficiari di MIA che invece ne sono ancora sprovvisti, Poste Italiane, su richiesta dell’INPS, invierà una lettera raccomandata, invitandoli a ritirare la nuova Carta loro assegnata presso un ufficio postale, per l’attivazione della quale subito dopo verrà inviato a casa il codice PIN. Da quel momento la Carta sarà attiva e verrà caricata di volta in volta per i bimestri successivi, finché il beneficiario manterrà il diritto all’erogazione.
Per aiutare i cittadini, il Comune di Trieste avrà cura di fornire ulteriori informazioni, anche a mezzo stampa, nel momento in cui cominceranno a essere distribuite le Carte di pagamento.
Si precisa che con la Carta le famiglie beneficiarie potranno prelevare contante entro un limite mensile massimo, pagare tramite POS in tutti i supermercati, negozi alimentari, farmacie e parafarmacie abilitati, pagare le bollette elettriche e del gas presso gli uffici postali, e avere uno sconto del 5% sugli acquisti nei negozi e nelle farmacie convenzionate.
La Regione ha precisato che in questo momento i tempi di rilascio degli esiti INPS risentono di ritardi dovuti al contestuale avvio del ReI e ai relativi processi, ma che, superata questa fase, la tempistica dovrebbe normalizzarsi.
Tuttavia, è ragionevole supporre che la procedura di allineamento fra le varie misure - comprendente appunto anche l’assegnazione, la spedizione e il caricamento dei contributi sulla carta acquisti da parte dell’INPS – non possa concludersi prima di aprile 2018.

Il Comune di Trieste, pertanto, si è fatto promotore presso la Regione FVG di una soluzione ”tampone” che consenta di traghettare i beneficiari della MIA da una modalità all’altra senza eccessivo disagio. L’Assessore alle Politiche Sociali carlo Grilli ha ritenuto importante intervenire in questo momento di transizione per tutelare una platea di più di 2500 persone che, già gravata da difficoltà socio-economiche, rischiava di rimanere a bocca asciutta per più di tre mesi, a causa di questioni tecniche e burocratiche.
La Regione FVG ha dato positivo riscontro alla richiesta, assegnando a tutte le UTI dei fondi straordinari con cui procedere a una liquidazione straordinaria ai beneficiari della MIA. Per l’ambito di Trieste, il contributo extra corrisponderà a un importo pari al 75 % di una mensilità di contributo, e sarà erogato entro il corrente mese.
Si avvisano gli utenti che, per quanto riguarda le informazioni inerenti gli importi spettanti, anche in seguito alla intersecazione – per alcuni – fra le varie misure, il Comune di Trieste ha promosso l’attivazione di uno sportello informativo e di consulenza integrato con INPS, che sarà operativo ogni venerdì mattina, in uno spazio dedicato presso la sede dell’INPS di Via Udine, a partire dal 23
marzo p.v..
Per chi beneficia di MIA + SIA, è ancora in fase di liquidazione la mensilità di dicembre 2017, perché non sono pervenuti ancora tutti gli esiti INPS, che devono comunque essere riverificati nel programma regionale.
Inoltre, per questa casistica si stanno operando i conguagli (positivi o negativi) delle quote che sono state finora liquidate in via presuntiva. Per informazioni dettagliate su questi dati è possibile rivolgersi allo sportello al P.T. della sede dell’Area Servizi e Politiche Sociali di Via Mazzini 25.