Direttore Servizio Strutture e Interventi per:
disabilità, casa, inserimento lavorativo, accoglienza

dott. Luigi LEONARDI
luigi.leonardi@comune.trieste.it
via Mazzini 25
piano II stanza 213

Il Comune di Trieste-Area Servizi e Politiche Sociali gestisce le seguenti strutture:

Centro per I’Anziano

Centro a utenza diversificata
via C. de Marchesetti 8/1e 8/3

Il complesso si compone di diverse residenze:

per persone autosufficienti, strutturata in 2 plessi
[vai alla scheda]

per persone non autosufficienti, strutturata in 4 moduli
[vai alla scheda]

 

Casa E. Gregoretti

Struttura protetta per persone non autosufficienti
[vai alla scheda]

Accoglienza dell’anziano in struttura residenziale comunale

La persona anziana, che desidera essere accolta in una Casa di Riposo comunale o al Centro di Assistenza Domiciliare, deve rivolgersi (anche attraverso il legale rappresentante o l’Amministratore di sostegno) ai PUNTI UNICI INTEGRATI ANZIANI . Il procedimento si intende concluso con l’inserimento in graduatoria.
Il procedimento si intende concluso con l’inserimento in graduatoria. [vai al procedimento]


 

GRADUATORIA PER L’ACCESSO ALLE STRUTTURE COMUNALI
RESIDENZA GREGORETTI E CENTRO PER L’ANZIANO – NOVEMBRE 2016

(inserendo cognome e nome, data di nascita, risulta la POSIZIONE IN GRADUATORIA)

 

Carta dei valori delle strutture residenziali

L’Amministrazione comunale, pur evidenziando come prioritaria la cura a domicilio delle persone anziane, ritiene tuttavia doveroso puntare anche al miglioramento della qualità della vita di chi vive in una struttura, sia che si tratti di una scelta personale/familiare, sia che dipenda dall’impossibilità di permanere nella propria abitazione; la soluzione residenziale deve rappresentare una risposta il più qualificata possibile alle esigenze delle persone, anche attraverso azioni di monitoraggio e  controllo. [segue]

 Contributi ad integrazione delle rette di ricovero

La concessione dei contributi è subordinata all’individuazione di una struttura residenziale disponibile al ricovero.
I richiedenti provvedono alla copertura della retta con tutti i redditi disponibili (anche non fiscalmente imponibili). Il contributo può essere concesso qualora l’utente non riesca a coprire totalmente la retta con i propri redditi. [vai al procedimento]